Skip to Content

Category Archives: Uncategorized

LO SCANDALO SANITÀ SULLA PELLE DEI CITTADINI

Ci sono cose che vanno al di là del “penalmente rilevante” e che vanno condannate sul piano umano prima ancora che su quello politico. Frasi così cosa hanno di diverso da quelle di chi gioisce per i terremoti pensando di fare affari o di quelle di chi pensa di guadagnare sulla pelle dei migranti più che sulla droga?

0 0 Continue Reading →

IN STUDIO A TG COM24

“La Raggi deve dimettersi immediatamente. Non è possibile che un sindaco dichiari di avere la città fuori controllo. È stata chiamata per mettere ordine, se non ne è in grado lasci il posto a qualcun altro”

0 0 Continue Reading →

BATTERE LA DROGA, UNA PRIORITÀ PER IL GOVERNO

Anche #Perugia, #Terni e #Foligno nel progetto “SCUOLE SICURE”. La lotta contro tutte le droghe è una priorità assoluta per Matteo Salvini e per la Lega perché “Chi pensa che la droga non sia un problema sbaglia di grosso, soprattutto nei dintorni delle scuole. I venditori di morte vanno colpiti e contrastati duramente

PERUGIA – 20 APRILE -> Al via l’operazione Scuole sicure 2019/2020, grazie al Ministro dell’Interno Matteo Salvini in arrivo in Umbria 139mila euro di cui quasi 60 solo a Perugia (59.526,34)

“Abbiamo un Governo che passa dalle parole ai fatti – si legge nella nota a firma della Lega Umbria –  un Governo particolarmente attento ai territori e alle esigenze cittadine. Nell’operazione “scuole sicure” rientrano anche Terni  con 46.525,92€ e Foligno con 33.598,03€ in una lotta senza confini, contro uno dei mali peggiori della nostra società, la droga.  I comuni interessati dovranno presentare la richiesta di finanziamento alla Prefettura entro il prossimo 31 maggio”.

Il contributo, che si compone di una quota fissa di 20.000€ identica per tutti e di una  essere destinato nel prossimo anno scolastico alla realizzazione di sistemi di videosorveglianza; all’assunzione a tempo determinato di agenti di Polizia locale, al pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario del personale della Polizia locale, all’acquisto di mezzi ed attrezzature e alla promozione di campagne informative volte alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Dichiarazione del ministro dell’Interno Matteo Salvini:

“La droga è una emergenza nazionale, sono pronto a convocare i rappresentanti delle comunità e di tutti i soggetti interessati. Chi pensa che la droga non sia un problema sbaglia di grosso, soprattutto nei dintorni delle scuole. I venditori di morte vanno colpiti e contrastati duramente”. A proposito di Scuole Sicure, il ministro precisa: “Confermiamo l’impegno concreto a favore degli amministratori locali, rafforzando un’iniziativa che abbiamo inaugurato un anno fa, dedicando risorse specifiche per contrastare gli spacciatori vicino alle scuole.  Siamo sempre più attenti alle esigenze del territorio. Con il Decreto sicurezza abbiamo dato più poteri e fondi ai sindaci, abbiamo iniziato a rafforzare tutte le questure d’Italia e abbiamo dato risorse aggiuntive per la videosorveglianza dei Comuni, per la Province, per i paesi sotto i 20mila abitanti. E oggi continuiamo in questa direzione. Dalle parole ai fatti”. (UMBRIA DOMANI)

UMBRIA 24

ANSA

UMBRIA JOURNAL


0 0 Continue Reading →

DOPPIO MATCH A SKY TG 24. ECCO LA SINTESI DEL MIO INTERVENTO

Doppio appuntamento a #Skytg24. Nella prima parte si parla del caso Raggi e dello Sblocca Cantieri, con me, in collegamento esterno l’Assessore del Pd al Comune di Milano Pier Francesco Majorino Nella seconda parte confronto serrato sulla #Libia con il Generale Vincenzo Camporini e il Prof. @Piero Schiavazzi ai quali ho ribadito la posizione della Lega “la crisi Libica parte dal 2011 anche per l’incapacità dell’Europa si muoversi congiuntamente. Ora per affrontare l’emergenza è necessaria una strategia comune, l’Europa non può aspettarsi che l’Italia si sobbarchi il peso di questa situazione”

0 0 Continue Reading →

APPROVATO IL DECRETO SBLOCCA CANTIERI

Grazie a Matteo Salvini e alla #Lega il buonsenso ha prevalso sulla politica del No. Cantieri riaperti e regole più semplici per pratiche e appalti senza rinunciare alla trasparenza e alla #legalità: strade, autostrade, porti e ferrovie che attendono da anni saranno completati nell’interesse di cittadini e delle imprese

Pubblicato in Gazzetta il decreto Sblocca cantieri: modifiche al Codice appalti ed al Testo unico sull’edilizia

E’ stato approvato, nella seduta n. 55 del Consiglio dei Ministri, e successivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 92 del 18 aprile 2019, il decreto legge n. 32/2019 (noto come “Sblocca cantieri”).

Ricordiamo che il decreto era già stato approvato “salvo intese” nella seduta del CdM n. 50 del 20 marzo 2019; tuttavia, a causa dei lunghi tempi che il Governo si era riservato per limare il testo, il Quirinale ha ritenuto necessario un ulteriore passaggio attraverso un nuovo Consiglio dei Ministri.

Il decreto Sblocca cantieri è il provvedimento che introduce disposizioni urgenti che dovrebbero favorire la crescita economica e a dare impulso al sistema produttivo del Paese, mediante l’adozione di misure volte alla semplificazione del quadro normativo e amministrativo connesso ai pubblici affidamenti, concernenti, in particolare, la disciplina dei contratti pubblici.

Il testo finale contiene:

Capo I: Norme in materia di contratti pubblici, di accelerazione degli interventi infrastrutturali, e di rigenerazione urbana

  • modifiche al codice dei contratti pubblici
  • disposizioni sulle procedure di affidamento in caso di crisi di impresa
  • disposizioni in materia di semplificazione della disciplina degli interventi strutturali in zone sismiche
  • commissari straordinari, interventi sostitutivi e responsabilità erariali
  • norme in materia di rigenerazione urbana

Capo II: Disposizioni relative agli eventi sismici nella regione Molise e dell’area etnea

Capo III: Disposizioni relative agli eventi sismici dell’Abruzzo nell’anno 2009, del Centro Italia negli anni 2016 e 2017 e nei comuni di Casamicciola Terme e Lacco Ameno dell’isola di Ischia nel 2017

Le modifiche al Codice dei contratti pubblici

Le principiali modificheal Codice appalti riguardano:

  • superamento delle linee guida Anac e dei decreti attuativi (emanati ed ancora da emanare in attuazione del dlgs 50/2016), che saranno sostituiti da un regolamento unico;
  • innalzamento da 150.000 a 200.000 euro della soglia per l’affidamento con procedura negoziata con 3 operatori;
  • il massimo ribasso diventa il criterio di aggiudicazione predefinito per i contratti di appalto sottosoglia (5,5 milioni per lavori); la stazione appaltante deve motivare eventuali scelte diverse;
  • la soglia per gli affidamenti diretti resta a 40.000 euro;
  • è possibile appaltare il progetto definitivo per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ad esclusione degli interventi che prevedono rinnovo o sostituzione della parti strutturali di opere e impianti;
  • l’anticipazione del 20% del prezzo viene esteso a ogni tipo di appalto, anche ai servizi e forniture;
  • il limite dei lavori in subappalto sale dal 30% al 50% dell’importo complessivo del contratto;
  • il pagamento diretto dei subappaltatori, ossia il pagamento diretto dei subaffidatari deve essere riconosciuto dalle stazioni appaltanti su richiesta dell’impresa;
  • eliminato il rito superaccelerato negli appalti, che imponeva di contestare subito ammissioni ed esclusioni e stabiliva una corsia accelerata per la decisione dei giudici;
  • vengono ripristinati gli incentivi del 2% per i tecnici della PA;
  • eliminato l’obbligo di procedere tramite centrali di committenza, unioni di comuni o stazioni uniche appaltanti per i comuni non capoluogo in possesso della qualificazione di stazione appaltante. I Comuni non capoluogo potranno gestire da soli le procedure di gara di maggior rilievo, senza ricorrere a centrali uniche di committenza o stazioni uniche appaltanti;
  • la possibilità per le stazioni appaltanti di nominare commissari di gara interni in caso di carenza di iscritti nell’albo gestito dall’Anac;
  • le varianti di importo inferiore al 50% relative a progetti definitivi già approvati dal Cipe non dovranno essere rimesse di nuovo al Cipe ma potranno essere autorizzate direttamente dalla stazione appaltante.

Le modifiche al Testo unico per l’edilizia

Con l’entrata in vigore del decreto Sblocca cantieri, sono state apportate alcune modifiche anche al Testo unico per l’edilizia (dpr 380/2001) in materia di:

  1. rigenerazione urbana, ed in particolare riguardo alle deroghe in materia di limiti di distanza tra fabbricati (art.2 bis del testo unico)
  2. deposito al SUE e denuncia dei lavori di realizzazione e relazione a struttura ultimata di opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica (art.65 del testo unico)
  3. disciplina degli interventi strutturali in zone sismiche  (art. 94 bis del testo unico) (Sblocca Cantieri)
0 0 Continue Reading →

LA PROSSIMA GOVERNATRICE DELL’UMBRIA È SU QUESTO PALCO! DONATELLA TESEI!! PAROLA DI MATTEO SALVINI

A sognare un’Umbria Libera dal Sistema di Potere che la opprime da sempre ho cominciato al liceo.. sono passati 25 anni.. fatti di impegno e sacrificio all’università, sul territorio e nelle Amministrazioni comunali, un impegno condiviso con tante persone che porto nel cuore. 25 anni fatti di vittorie (poche) e sconfitte (tante), ma senza mai arrendersi… con la testarda idea che prima o poi questa regione potesse cadere. Oggi, quando Matteo Salvini ha incoronato Donatella Tesei come nostro candidato alla Presidenza della Regione, ho visto un sogno realizzarsi. Ho avuto l’ennesima conferma che la #lega non è come gli altri partiti.. per noi il merito e l’esperienza contano! Ho visto vicine due persone per le quali vale la pena spendersi senza riserve. Due persone che cambieranno l’Italia e l’Umbria

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, barba
0 0 Continue Reading →

LA MARINI SI È DIMESSA! , IL MURO È CADUTO

Da oggi gli umbri sono più liberi, liberi da un sistema opprimente e invadente che al merito preferisce la clientela, liberi da un sistema che pensa alle proprie esigenze e non a quelle di cittadini, famiglie e imprese. Liberi di costruire il proprio futuro

La Lega Umbria: “La Marini chieda scusa agli umbri e ai tanti giovani costretti a emigrare per un lavoro”
“Il 16 Aprile è una giornata storica per l’Umbria perché dopo 50 anni di malgoverno di sinistra che ha ridotto a brandelli questa regione, finalmente abbiamo la possibilità di rialzare la testa e guardare al futuro”. La prima ad intervenire sulla dimissioni della Presidente Catiuscia Marini è la Lega Umbria. “Le dimissioni della Governatrice non sono sufficienti – si legge – Lei e tutta la sua casta chiedano scusa agli umbri e a tutti quei giovani  che in questi anni sono stati costretti ad emigrare perché soffocati, a quanto pare, da quel sistema clientelare che più volte la Lega ha evidenziato e riscontrato. Il Pd chieda scusa ai nostri giovani e alle loro famiglie per aver tolto loro la speranza di credere ma soprattutto di crearsi un futuro migliore, chiedano scusa ai lavoratori onesti della sanità che si sono visti superare non per meriti, ma per favoritismi. Non parliamo solo del terremoto che ha colpito la sanità, ma anche dei dati economici negativi con l’Umbria ai minimi storici,  della disoccupazione in costante crescita, delle infrastrutture fatiscenti o dei fondi speciali trovati per gli immigrati, quando fuori ci sono umbri senza un tetto sopra la testa. Si dia, dunque, parola ai cittadini ritornando al voto il prima possibile. La Lega, primo partito a livello nazionale e regionale, essendo la vera protagonista in questa battaglia, visto anche il grande lavoro fatto sino ad oggi, ha già la squadra e il governatore pronti a riscattare i destini di questa regione splendida”. (PERUGIATODAY)

umbria24

umbriaon

umbriajournal 

https://www.facebook.com/lucabriziarelliofficial/videos/596553717421753/?epa=SEARCH_BOX
0 0 Continue Reading →

ANCHE A PERUGIA LA LEGA C’E’, A FIANCO DI ROMIZI PER PERUGIA E PER L’UMBRIA

All’inaugurazione della sede di Perugia con Stefano Candiani, Virginio Caparvi e Riccardo Augusto Marchetti insieme al nostro Sindaco Andrea Romizi. Tanta gente, tante voglia di fare per Perugia e per l’Umbria, la Lega c’è e si vede !! Grazie a Franco Testi, a Gianluca Taburchi, a Luigi Pecchioli, ai membri del comitato elettorale e a tutti i militanti per la passione e l’impegno che hanno messo in questi mesi e che continueranno a mettere nelle prossime settimane e, ovviamente, in bocca al lupo a tutti i candidati

0 0 Continue Reading →

IL SOLE 24 ORE BOCCIA LA MARINI E PROMUOVE I GOVERNATORI LEGA

Il Sole 24 Ore promuove i Governatori Lega e boccia esponenti del Pd, tra cui l’Ex Presidente della Regiune Umbria, Catiuscia Marini. Ai Governatori Lega viene riconsciuto concretezza e risultati soprattutto per ciò che riguarda immigrazione, sicurezza e lavoro. Lo stiamo facendo al Governo, lo facciamo nelle regioni che amministriamo, per la Lega passare dalle parole ai fatti è un dovere civico.

0 0 Continue Reading →

A BASTIA CON STEFANO CANDIANI. LA SQUADRA VINCE SEMPRE

A Bastia con Stefano Candiani per sostenere Catia degli Esposti. La Lega si radica sul territorio grazie all’ attività e al sostegno di centinaia di simpatizzanti, sostenitori e militanti e cresce perché da risposte a cittadini, famiglie e imprese. A Bastia, a Perugia a Castiglione del Lago, a Orvieto e in tutti gli altri comuni umbri al voto la Lega c’è .

0 0 Continue Reading →