Skip to Content

Category Archives: Uncategorized

Rogo Roma, Briziarelli e Patassini (Lega): incendio impianto grave monito, modificare gestione rifiuti

“L’incendio occorso questa notte all’impianto TMB di Roma ci mette ancora una volta di fronte alla verità in tutta la sua durezza: è impossibile continuare a gestire i rifiuti in questo modo. Gli impianti devono essere moderni, tecnologicamente avanzati, controllati e sicuri: questa è la sola strada per garantire i cittadini e l’ambiente. La base di tutto è la raccolta differenziata che purtroppo a Roma è ancora largamente insufficiente, impedendo così la compiuta realizzazione di un’economia circolare fatta di recupero e di valorizzazione, al contrario di quello che, invece, avviene negli stabilimenti di Ama come quello interessato dal rogo. L’impianto TMB, oggetto dell’incendio di questa notte è obsoleto, quasi un monumento ad una gestione dei rifiuti che negli anni è servita solo ad arricchire i proprietari delle discariche a discapito della qualità di vita dei cittadini, protagonisti nel recente passato di numerose manifestazioni e segnalazioni sulle evidenti criticità del sito. Auspichiamo che questo episodio, pur nella sua gravità, sia l’occasione per dare un’ulteriore accelerazione all’azione del governo e del Parlamento nella direzione dell’economia circolare, basata sulla raccolta differenziata e su impianti moderni che sappiano trasformare il rifiuto in risorsa, recuperando materiali e producendo energia pulita. Non è necessario inventare nulla poiché in tante zone del nostro paese questo processo virtuoso è già realtà: è sufficiente esportare quel modello in tutta Italia. Così, in una nota congiunta, gli onorevoli della Lega, Luca Briziarelli e Tullio Patassini, rispettivamente vicepresidente della Commissione Bicamerale d’inchiesta sugli ecoreati e capogruppo Lega nella medesima Commissione.

0 0 Continue Reading →

A TAGADA’ PER PARLARE DI ATTUALITA’ E DI POLITICA

Luned’ 10 Dicembre a TAGADA’ ospite di Tiziana Panella insieme a Diego Fusaro e Andrea Geremicca abbiamo parlato di manovra , di Europa, della manifestazione della Lega a Roma e dei tragici fatti di Ancona. Ecco la sintesi

0 0 Continue Reading →

QUESTIONE RIFIUTI. TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE. LE PROVE DEL FALLIMENTO DEL PD NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI IN UMBRIA

Questa mattina insieme a Valerio Mancini – Lega Umbria abbiamo documentato, dati alla mano, il flop della Giunta Marini in materia di gestione dei rifiuti. Il Rapporto Nazionale di Ispra sulla Gestione dei rifiuti e lo stesso Pd umbro confermano quello che la #Lega dice da tre anni: tutti gli obiettivi di raccolta differenziata fissati sono stati disattesi e il sistema così com’è non funziona. E’ ora di fare pulizia!

Tutti i nodi vengono al pettine. La Lega spara a zero sulla giunta Marini: “Gestione rifiuti fallimentare, parlano i numeri”

Tutti i nodi vengono al pettine. In una conferenza stampa, svoltasi questa mattina a Palazzo Cesaroni la Lega ha documentato, dati alla mano, il flop della Giunta Marini in materia di gestione dei rifiuti e annunciato un esposto alla Corte dei Conti. Ad illustrare il fallimento del Pd, il senatore Lega Luca Briziarelli, Capogruppo in Commissione Ambiente e Vicepresidente della Commissione Bicamerale di inchiesta sugli ecoreati, e il consigliere regionale Valerio Mancini, Vicepresidente del Consiglio Regionale, “ Sul sistema gestionale dei rifiuti, la Giunta Marini è bocciata senza appello – spiegano i due esponenti – Quanto la Lega va dicendo da tre anni, viene certificato dal Rapporto Nazionale di Ispra sulla Gestione dei rifiuti e dallo stesso Pd Umbro che in una delibera di Giunta (atto 1409 del 4 Dicembre) deve ammettere il mancato raggiungimento degli obiettivi cercando di scaricare le responsabilità sui cittadini e i comuni. Ecco le prove. Nel Piano Regionale Rifiuti, la Regione attesta al 65% l’ obiettivo della raccolta differenziata per il 2012. A seguito del mancato raggiungimento, La Giunta Marini dà vita ad un triste valzer di delibere che cercano di rattoppare quanto oramai è impossibile da mascherare: l’obiettivo del 2012 diventa del 2017 e si fissa per il 2018 un 72,3% annunciato ma mai raggiunto. Il 6 dicembre scorso, in una conferenza, l’assessore Cecchini getta ancora fumo negli occhi ai cittadini, e nel millantare un risicato 63% di raccolta differenziata raggiunto nell’anno in corso, omette di dire che è quasi il 10% in meno rispetto agli impegni presi nei confronti dei cittadini. E’ evidente – chiosano i due leghisti – che in Umbria sta esplodendo la guerra dei rifiuti, come dimostra la sentenza del Tar che da ragione a Gesenu sul diritto di pretendere dai Comuni gli extracosti per il trasporto dei rifiuti fuori ragione, una diretta conseguenza dell’incapacità della Giunta Marini di assicurare all’Umbria un’impiantistica efficiente che peserà solo sui cittadini. Magra consolazione quella che arriva dal “processo Gesenu” sui servizi già pagati, ma non resi: molti Comuni si sono costituiti parte civile tra cui Todi, Deruta ed Umbertide, oggi presenti alla conferenza stampa. Qual è la soluzione per la Lega?I due esponenti hanno le idee chiare: “A livello regionale chiederemo la trattazione e l’approvazione della nostra mozione sull’attuazione di un nuovo Piano Regionale dei Rifiuti, all’ordine del giorno del Consiglio da un anno e mezzo e mai discussa in assise, inoltre presenteremo la richiesta per riaprire la commissione speciale sui rifiuti mantenendo fede, questa volta, ad un programma di approfondimento ed interazione tra Regione e Comuni, mai avvenuto fino ad oggi nonostante presente nell’atto costitutivo della Commissione stessa. A livello nazionale – fa sapere Briziarelli – Abbiamo chiesto proprio oggi di riaprire il fascicolo sul sistema della Gestione dei rifiuti in Umbria e riprendere il lavoro portato avanti nella scorsa legislatura dai Senatori Arrigoni e Candiani”. Da parte della Lega posizione chiara anche sulla questione legata ai termovalorizzatori e alle discariche sulla quale oltre a Luca Briziarelli e Valerio Mancini, è intervenuto anche il Segretario Naizonale Lega Umbria Virginio Caparvi . Chiaro il messaggio che la Lega ribadisce “Siamo contrari all’ampliamento delle discariche e all’apertura di nuovi termovalorizzatori in Umbria, imposti dal Governo Renzi, perché riteniamo che, nella nostra Regione, non ci sia una convenienza economica, con una raccolta differenziata qualità e un’impiantistica adeguata possiamo portare la quantità di rifiuto secco residuo al di sotto delle 130 mila tonnellate di rifiuti. Discorso diverso per la Campania, dove la situazione è insostenibile ed è necessario intervenire concretamente, come ribadito anche da Matteo Salvini”. Ad oggi la Lega sta studiando per un programma che possa dimostrare come ci siano alternative valide rispetto all’attuale gestione dei rifiuti dove per negligenze politiche sono i cittadini a rimetterci con un incremento notevole della Tari già annunciato dai Comuni.

0 0 Continue Reading →

GENDER, PER LA LEGA UMBRIA FDI SI PRENDE MERITI NON SUOI

Gender, per la Lega Umbria Fdi si prende meriti non suo0

“La segnalazione al nostro Ministro Marco Bussetti con la richiesta urgente di bloccare i questionari progender è partita dalla Lega Umbria, in particolare dal Sen. Simone Pillon che, insieme ai Consiglieri Regionali Valerio Mancini ed Emanuele Fiorini, aveva fin da subito seguito la vicenda della controversa Legge Regionale sulla lotta alla discriminazione di genere e del Protocollo d’intesa ad esso collegata”.

Lega Umbria: “Fratelli di Italia si prende meriti non suoi. E non è la prima volta

Così i parlamentari e i Consiglieri Regionali della Lega Umbria rispondono al comunicato di Fratelli d’Italia che rivendica il merito dello stop. “Per la quarta volta in poche settimane Fratelli d’Italia si giova dei risultati conseguiti dal Governo cercando di appropriarsi di meriti non suoi: prima con il salvataggio dei finanziamenti dei progetti legati al “Bando Periferie”, ottenuto grazie ad una mozione presentata dai Senatori Luca Briziarelli e Donatella Tesei, e alla quale i parlamentari di Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno addirittura votato contro,

“FRATELLI DI ITALIA HA VOTATO CONTRO LA MOZIONE LEGA SUL BANDO PERIFERIE”

poi per l’anticipazione degli investimenti sulla sicurezza, l’arrivo di rinforzi e la realizzazione di un presidio a Fontivegge fatta dal sottosegretario Stefano Candiani durante la visita effettuata in Umbria su richiesta dell’On. Virginio Caparvi e ancora sulla necessità di interventi in favore della polizia penitenziaria per gli istituiti umbri per la quale l’On.Riccardo Marchetti aveva richiesto la visita del Sottosegretario alla giustizia Jacopo Morrone.

E’ proprio vero che il mondo si divide tra chi fa e chi tenta di prendersene il merito. Noi vogliamo continuare ad appartenere alla prima categoria, mentre, a giudicare dal tenore dei loro comunicati, gli esponenti di Fratelli d’Italia no. Siamo certi che i cittadini, come già fatto lo scorso marzo, sapranno distinguere tra chi fa annunci sui social e comunicati ad effetto e chi preferisce quel lavoro costante e continuo sul territorio e a Roma che la Lega ha svolto e continuerà a svolgere.

0 0 Continue Reading →

APPROVATO IL DECRETO CONCRETEZZA, STOP AI FURBETTI DEL CARTELLINO E NUOVE ENERGIE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Il 06 Dicembre sono intervenuto a nome del gruppo per annunciare il voto a favore del disegno di legge “Concretezza” del Ministro Bongiorno con il quale iniziamo a dare risposte ai cittadini, alle imprese e ai dipendenti onesti su molti problemi della pubblica amministrazione: impronte digitali per sconfiggere i “FURBETTI del cartellino”, sblocco del turnover per fornire un servizio qualificato ai cittadini e una struttura a supporto delle Amministrazioni per mettere a sistema le buone pratiche

Intervento del senatore della #Lega Luca #Briziarelli sul provvedimento contro l'assenteismo

Intervento del senatore della #Lega Luca #Briziarelli sul provvedimento contro l'assenteismo

Gepostet von Gruppo Lega – Senato am Donnerstag, 6. Dezember 2018

0 0 Continue Reading →

LA SINTESI DEL MIO INTERVENTO A TGCOM24

Confronto con l’economista Mario Seminerio sulla legge di bilancio, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire: è questa la manovra che serve all’Italia, non solo quota 100 e reddito di cittadinanza, ma anche flat tax, investimenti e misure mirate a favore delle aziende di cui media ed esperti non parlano. (06 DICEMBRE 2018)

0 0 Continue Reading →

UN QUESTIONARIO CON DOMANDE SULL’ORIENTAMENTO SESSUALE E POLITICO RIVOLTO A BAMBINI DI 12 ANNI? NO GRAZIE!

Da ieri in oltre 50 scuole Umbre viene distribuito un questionario per una ricerca sul “Bullismo omofobico” finanziata dalla Regione. La causa è assolutamente giusta e condivisibile, ma che senso ha chiedere a un bambino di 12 anni quale sia il proprio orientamento politico, il proprio orientamento sessuale e quanti amici omosessuali abbia? È così che si favorisce la comprensione e il rispetto? Secondo noi no!

Questionario gender, la Lega: “Bambini umbri cavie da laboratorio”

0 0 Continue Reading →

SULLA SICUREZZA HA FATTO PIÙ LA LEGA IN 5 MESI CHE IL PD IN 5 ANNI

Ecco il mio intervento sulla sicurezza, al Tgcom24 di oggi, avete voglia di ascoltarlo?

Con “Decreto Salvini” e “Legittima difesa” i cittadini potranno finalmente essere sicuri, a casa e in azienda.. quello che è successo a Freddy Pacini e a tanti altri prima di lui non dovrà più accadere e se qualche cittadino dovrà comunque difendersi dovrà farlo sapendo che lo Stato sarà al suo fianco e non dalla parte del rapinatore

0 0 Continue Reading →

LA LEGA VUOLE UN’ALTRA UNIONE EUROPEA, PERCHE’ QUESTA NON TUTELA L’ITALIA E GLI ITALIANI

Tanta gente, tante idee ieri All’incontro”l’unione Europea pensata altrimenti” con Diego Fusaro che abbiamo organizzato insieme a Virginio Caparvi – Lega , Riccardo Augusto Marchetti – LEGA, Donatella Teseie Simone Pillon. Grazie al segretario della Sezione di Foligno Riccardo Polli, a Luciana Collarini e q tutti gli iscritti che hanno reso possibile questo successo.
Non vogliamo uscire dall’Europa, ma pretendiamo che cambi e lavoreremo per questo. Che senso ha un’Unione Europea con organismi che non rispondono ai cittadini, un Parlamento che non ha potere legislativo, incapace di difendere i propri confini, con una Banca Centrale che non fa l’interesse dei cittadini e singolo Paesi che propongono all’ONU Risoluzioni contrarie all’Italia, come ha fatto la Francia il 12 novembre nell’ambito dell’iniziativa “Global Health and Foreign Policy”, con una risoluzione che prevede misure punitive che, se approvate, danneggerebbero pesantemente il made in Italy agroalimentare, le nostre tradizioni gastronomiche, il nostro export, la nostra agricoltura e la reputazione dei prodotti tipici italiani.

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

L'immagine può contenere: 11 persone, persone sedute e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute e spazio al chiuso

0 0 Continue Reading →

ORGANICAMENTE VINCENTI, LA BUONA STRADA DELLE BIOENERGIE PARTENDO DAL RIFIUTO

Con la collega Elena Lucchini a Pavia alla tenuta Giulio Natta, sede della NEORURALE, per il convegno di #CISAMBIENTE dedicata alle #bioenergie. Per difendere l’ambiente non basta dire no.. serve guardare avanti e trovare soluzioni attraverso ricerca e investimenti facendo tesoro delle esperienze virtuose presenti sul territorio e trasformandole in modelli positivi su scala nazionale.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, occhiali, primo piano e spazio all'aperto

0 0 Continue Reading →