CON I SINDACI PER PARLARE DELLE NOVITÀ DEL DECRETO SICUREZZA IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE

Insieme a Virgino Caparvi all’incontro con il direttivo dell’Anci per parlare delle novità del decreto Salvini. La situazione dell’accoglienza che abbiamo ereditato dai precedenti Governi è fallimentare: non garantisce i veri rifugiati, ha permesso a numerosi soggetti di arricchirsi sulla pelle degli immigrati, ha messo a dura prova i servizi comunali e a rischio la sicurezza dei cittadini. La Lega ha lavorato per cambiare le cose, nell’interesse di tutti.
L'immagine può contenere: 4 persone, persone sedute e spazio al chiuso
#DICONONOI

A BOLSENA PER LA FESTA DELLA LEGA DELLA TUSCIA

Con Claudio Barbaro e Claudio Durigon alla Festa della Lega a Bolsena per incontrare i cittadini, illustrare quanto fatto in questi mesi al Governo e avviare un confronto sulle esigenze del territorio attraverso tavoli tematici, su turismo, agricoltura e ambiente, tante idee e proposte concrete per il futuro della Tuscia. Complimenti a Umberto Fusco e a tutti i militanti ed eletti della Lega sul territorio che hanno organizzato l’evento
BOLSENA – La fredda tramontana che sferzava il lago di Bolsena non ha impedito ai rappresentanti del territorio della Lega Lazio di partecipare alla giornata di incontro e confronto. A riempire la piazza principale del paese i gazebi  di Capodimonte, Sutri, Vitorchiano, Soriano nel Cimino, San Lorenzo, Tarquinia, Bolsena, Acquapendente, Vetralla,  Bagnoregio e Vignanello, oltre a quello del gruppo Giovani della Lega . Una giornata di intensi appuntamenti e tavoli tematici molto partecipati. L’evento è stato organizzato dall’avvocato Marco Ricci, coordinatore cittadino della Lega Lazio, che ha approfittato per inaugurare la sede alla presenza di tantissime persone. ” Abbiamo riportato tra la gente la voglia di futuro -ha affermato- la maggior parte delle persone che hanno votato il 4 marzo ci hanno scelto, dobbiamo continuare ad alimentare in loro questo sentimento costruendo insieme il domani“.
La partecipazione è stata, come detto, più forte del previsto. I lavori sono stati moderati prima dall’attore viterbese Pier Maria Cecchini e, successivamente, dal giornalista di Mediaset Alessandro Usai.
Tra i presenti il responsabile della Lega Lazio di Tarquinia Alessandro Giulivi, il vice sindaco di Viterbo Enrico Maria Contardo, consiglieri comunali e assessori come Stefano Caporossi, Ludovica Salcini, Claudia Nunzi, Stefano Evangelista, Antonio Scardozzi, Claudio Ubertini, Ombretta Perlorca e via via tutti gli altri.
Hanno partecipato anche i senatori Luca Briziarelli e Claudio Barbaro. Tanti i temi trattati, dal turismo al termalismo, dall’agricoltura all’ultima manovra finanziaria. Il sindaco di Bolsena Paolo Equitani ha fatto gli onori di casa ed è stato accolto con grande entusiasmo dal popolo della Lega (chissà se in futuro…) così come il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, ha avuto il suo momento di gloria e di battute simpatiche in un siparietto con il sottosegretario Durigon e il giornalista Usai (che la Lega voleva al suo posto).
Nelle foto di rito non è sfuggita la presenza di Alessia Mancini, consigliera comunale del movimento politico FondAzione. Così come non sono sfuggiti i tanti applausi e la gioia di Arena per un gruppo, quello della Lega, ormai il più numeroso della sua maggioranza.
La riforma delle pensioni potrebbe essere realizzata attraverso un decreto legge. Ad annunciarlo, il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, che ha detto: “Stiamo valutando anche l’ipotesi del decreto legge. L’alternativa è un emendamento alla manovra”.
Sul contenuto della riforma, Durigon ha confermato il semaforo verde per Quota 100 con 38 anni di contributi e 62 di età, e anche per il contributo di solidarietà per le pensioni d’oro.
Inoltre è prevista anche la reintroduzione delle finestre d’uscita. Saranno quattro, una ogni tre mesi. Per uscire dal lavoro bisognerà aspettare la prima finestra utile, ma sembra che verrà prevista una finestra mobile in modo che, dalla maturazione del requisito, non si possano superare i tre mesi per andare in pensione. Per i dipendenti pubblici viene anche introdotto un preavviso di 6 mesi, un periodo che servirà in particolare agli uffici per gestire il possibile arrivo di migliaia di richieste.
Su una cosa è stato chiaro: “Tanti dipendenti pubblici vanno in pensioni, tanti giovani entreranno al loro posto”.
Anche il pacchetto per il reddito e pensioni di cittadinanza sarebbe definito, tanto è vero che i tecnici del governo consideravano molto probabile la chiusura del dossier entro il fine settimana.
Resta infine da sciogliere il nodo del contributo di solidarietà per le “pensioni d’oro”. Le ipotesi al vaglio non sono cambiate. Quella più gettonata prevede un prelievo quinquennale facendo leva su 5 distinte aliquote: si partirebbe da 8-10% per gli assegni fino al 130mila euro lordi l’anno; 12-14% fino a 200mila; 14-16% fino a 350mila; 16-18% fino a 500mila e 20% secco oltre il mezzo milione.
Confermata la riduzione dei premi Inail per le imperse per un importo complessivo di 600 milioni.
La Lega Lazio si è poi ritrovata a pranzo nella meravigliosa cornice del lago di Bolsena dove il coordinatore e senatore Umberto Fusco ha confermato la presenza del ministro dell’agricoltura Centinaio per mercoledì 21 all’inaugurazione della sede di Tarquinia. (ETRURIA NEWS)
L'immagine può contenere: 5 persone, persone in piedi e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 17 persone, persone che sorridono, spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 13 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 7 persone, spazio al chiuso
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio al chiuso

SÌ AL PRESEPIO E ALLA RECITA DI NATALE A SCUOLA, DIFENDIAMO LE NOSTRE TRADIZIONI

Ha ragione Valeria Alessandrini – Lega – Assessore alla scuola del Comune di Terni rispettare gli altri non significa negare se stessi! Speriamo che i bimbi della scuola di Terni e le loro famiglie possano godersi una bella recita di Natale.

Digente vieta recita natalizia a Terni, arriva “bacchettata” della Lega

No alla recita natalizia perché disturba le diverse culture religiose presenti nell’istituto. Questa la decisione di una dirigente scolastica di Terni che ha vietato lo svolgimento di una iniziativa natalizia legata alla messa in scena di quadri viventi con protagonisti i bambini e a tema la nascita di Gesù.

Inutile sottolineare la delusione e l’amarezza che ho provato nell’apprendere la notizia.

Mi auguro ci sia un ripensamento in tal senso in considerazione del rispetto di quei valori cristiani che fanno parte della nostra storia e del nostro patrimonio culturale.
Rispettare chi professa altre religioni non significa dover rinunciare per forza a riconoscere le nostre radici, anzi. Solo rispettando quello che siamo stati e, quindi, quello che siamo, riusciremo a far capire agli altri che ognuno è libero di professare la propria fede, ma é anche tenuto a rispettare la storia e la cultura del paese dove vive.
Spero venga consentito a bambini e ragazzi dell’istituto di vivere e condividere con i compagni e i propri genitori i momenti più belli, intensi e significativi del Natale. (Valeria Alessandrini) – UMBRIA JOURNAL
 

AL POLO DI MANTENIMENTO DELLE ARMI LEGGERE DI TERNI, UN'ECCELLENZA ITALIANA

Insieme a Donatella Tesei e Stefano Lucidi abbiamo accompagnato il Ministro della difesa Elisabetta Trenta in visita al “Polo di Mantenimento delle armi leggere” un impianto di eccellenza delle Forze armate unico nel suo genere e un pezzo importante della storia italiana da potenziare e valorizzare, ad accoglierci il Sindaco di Terni Leonardo Latini e il Generale C.A. Francesco Figiuolo comandante logistico del Polo.
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 13 persone, persone in piedi
 
L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute e spazio al chiuso
 

VISITA ALLA CASERMA DEL 2° BATTAGLIONE GRANATIERI DI SARDEGNA "CENGIO"

A Spoleto per la seconda tappa della visita del Ministero Elisabetta Trenta in Umbria, con Donatella Tesei e Stefano Lucidi alla Caserma del 2° Battaglione Granatieri di Sardegna “Cengio”. Una Storia di onore e sacrificio per la Patria che continua ancora oggi, per le strade delle città con il progetto “Strade Sicure”, in occasione della emergenze e calamità come il terremoto del centro Italia del 2016 e in giro per il mondo
 
L'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute, tabella e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, selfie, occhiali_da_sole e primo piano
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, cielo, nuvola e spazio all'aperto
 

DOPO 38 ANNI IL MINISTERO DELLA DIFESA IN VISITA ALLO STABILIMENTO MILITARE MUNIZIONAMENTO TERRESTRE DELL'ESERCITO

Con Donatella Tesei e Pagina Stefano Lucidi in visita allo stabilimento Militare Munizionamento Terrestre dell’esercito insieme al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Una realtà importante che nell’ambito dell’agenzia Italiana Difesa è tornata a crescere in termini di professionalità, risultati economici e finanziari
L'immagine può contenere: una o più persone, cielo, scarpe e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, barba
L'immagine può contenere: 6 persone, persone che sorridono

A FOLIGNO PER LA VISITA DEL CENTRO DI SELEZIONE E RECLUTAMENTO NAZIONALE DELL'ESERCITO E L'INCONTRO CON LE AZIENDE UMBRE DEL DISTRETTO DELLA DIFESA

A Foligno insieme a Donatella Tesei, Virginio Caparvi – Lega e Stefano Lucidi per partecipare all’ultima tappa della visita del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta in Umbria: la visita al Centro Nazionale di Selezione e reclutamento nazionale dell’esercito e l’incontro con le principali imprese del settore della difesa della nostra regione. L’Umbria non è solo una terra di cultura e di turismo, è anche una terra di grande industria. Le aziende umbre del settore infattil non forniscono solo lo Stato, ma i primi Player mondiali in moltissimi settori

L'immagine può contenere: 4 persone, persone sedute e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 25 persone, persone che sorridono, persone in piedi
L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, spazio all'aperto

AL VIA IL LAVORO DELLA COMMISSIONE BICAMERALE D'INCHIESTA SUGLI ECOREATI

Voglio ringraziare il Partito e i colleghi per la fiducia che mi hanno manifestato ieri con l’elezione a Vicepresidente della Commissione Bicamerale d’inchiesta sugli ecoreati. Insieme agli altri componenti della Lega Simone Bossi, Angela Colmellere, Tullio Patassini,Manfredi Potenti, Paolo Ripamonti, mi impegnerò al massimo per contribuire ad assicurare la legalità e l’efficienza del sistema di gestione del ciclo integrato dei rifiuti di cui il nostro Paese a bisogno

Un senatore umbro ai vertici della commissione di inchiesta sugli ecoreati, uno dei settori criminali più oscuro ma allo stesso tempo molto remunerativo per le mafie e le associazioni criminali che hanno da tempo le mani nelle discariche di tutto il Paese. L’importante nomina è stata assegnata a Luca Briziarelli, quarantenne senatore della Lega.
Le competenze e i poteri della commissione sono  tutela dell’ambiente, della salute dei cittadini, controllo sull’ecomafie e in più sono stati aggiunti altri capitoli come la verifica dello stato della bonifica delle discariche e dei siti inquinati, la verifica delle attività illecite relative a gestione e smaltimento dei materiali contenenti amianto, l’indagine sui reati legati alla gestione di rifiuti e agli incendi in impianti di deposito e l’indagine sul ciclo idrico integrato compreso il corretto smaltimento dei fanghi di depurazione. La Commissione non si limiterà ad accertare le responsabilità per le condotte illecite del passato, ma contribuirà ad individuare soluzioni per il futuro.
“Grazie al Partito e ai colleghi per la fiducia attestatami con l’elezione a Vicepresidente della commissione d’inchiesta sugli ecoreati, ruolo che onorerò con assoluto impegno e dedizione. Con gli altri colleghi della Lega della commissione, gli onorevoli Angela Colmellere, Manfredi Potenti, nominato segretario, Tullio Patassini, che ricoprirà il ruolo di capogruppo, e i Senatori Simone Bossi e Paolo Ripamonti lavoreremo su tutto il territorio nazionale. Abbiamo chiaro che il tema delle ecomafie e del loro contrasto rappresenta un punto fondamentale per la Lega a livello nazionale e sui singoli territori a cui il movimento guarda da sempre con attenzione”. (perugia today)

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: telefono
L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi, vestito elegante e spazio al chiuso

LEGGI ANCHE
UMBRIA JOURNAL
UMBRIA DOMANI