FIRMATO ATTO COSTITUTIVO DEL COORDINAMENTO “ESOTICI MA FAMILIARI”

È stato firmato oggi l’atto costitutivo del coordinamento “Esotici ma familiari”, fortemente voluto dal Senatore Luca Briziarelli, con l’obiettivo di opporsi al divieto specifico di importazione, commercializzazione e conservazione degli animali esotici chiesto da una parte degli animalisti. A differenza di quanto si vuole far credere, gli animali presi in considerazione non sono tigri, panda o altri a rischio di estinzione, ma tartarughe, pappagalli, piccoli mammiferi, pesci, rettili, anfibi, invertebrati e altre specie che non rappresentano un pericolo né per l’ambiente né per le persone e che da anni sono ormai considerati animali da compagnia. Senza prendere in considerazione cani e gatti, in Italia ci sono oltre 48 milioni di esemplari che rischierebbero di essere interessate dal divieto chiesto dagli animalisti.

 

 

«Il coordinamento – spiega Briziarelli – avrà tre priorità, la prima sarà quella di portare a livello parlamentare le istanze dei tantissimi appassionati che accolgono animali esotici e delle imprese del settore per difenderli nel rispetto delle normative europee, che non sono così restrittive come quelle che, per pura ideologia, si vogliono applicare in Italia. Il secondo obiettivo sarà quello di ottenere una legge quadro dedicata agli animali esotici che permetta di tutelare il benessere e la salute animale, senza introdurre divieti e senza mettere a rischio l’esistenza stessa del comparto economico rappresentato da questo settore. Altra priorità per il Coordinamento sarà l’organizzazione di incontri e manifestazioni per far conoscere a tutti, quanto diffusa sia la presenza di questi animali nelle famiglie degli italiani e quanto doloroso sarebbe rompere questo legame a causa di norme e leggi che non prendono in considerazione i dati ma soltanto le convinzioni di alcuni».
Il coordinamento è presieduto dal Senatore Briziarelli e ne fanno parte: in qualità di Vicepresidenti, Paolo Aiolfi, Dario Loreti, Alessandra Moretti e Paolo Selleri. Il segretario e tesoriere è l’avvocato Sara Francescangeli. Oltre ai componenti dell’ufficio di Presidenza fanno parte del Consiglio direttivo: Chiara Alessandrini,  Antonella Baggini, Daniel Baiocco, Maurizio Bavaresco, Fabio Bocciolini, Natascia Bruni, Marco Gubbiotti, Gennaro Iannuccilli, Carlo Maria Legittimo, Enrico Parigi, Emanuele Scanarini, Alberto Schianchi e Antonio Sposito.