CNA UMBRIA, ECONOMIA DI GUERRA: “LA LEGA CHIEDERA’ NUOVE MISURE PER GESTIRE L’EMERGENZA”

“Servono coraggio e lungimiranza, quelli che, come Lega – Salvini Premier, abbiamo usato per chiedere con forza l’intervento del Governo. Il decreto approvato in Consiglio dei Ministri che prevede il taglio del costo dei carburanti e dei pedaggi, il sostegno alle imprese ed interventi per combattere la speculazione. Non è ancora abbastanza, ma è un primo importante passo nella giusta direzione”.
Così Luca Briziarelli, intervenuto all’incontro organizzato da CNA Umbria, con l’Assessore allo Sviluppo Economico Michele Fioroni, la Presidente della Regione Donatella Tesei, Parlamentari e Amministratori del territorio, in cui centinaia di imprenditori hanno lanciato un vero e proprio grido d’allarme.
“Le imprese ci chiedono risposte concrete ed immediate perché non ce la fanno più. Dopo la crisi economica, quella sanitaria, l’aumento delle materie prime e dell’energia, ora siamo nel bel mezzo di una vera e propria guerra commerciale, perché le sanzioni imposte e subite, pur non avendo le drammatiche conseguenze delle distruzioni e delle morti causate dall’ingiustificabile e criminale invasione dell’Ucraina, avranno conseguenze comunque devastanti sul piano economico e sociale per il nostro Paese. La Lega c’è ed è al fianco di cittadini, famiglie ed imprese, sia per chiedere nuove misure straordinarie per gestire l’emergenza, che per pretendere risposte per quelle scelte strategiche, sopratutto in materia energetica, per cui l’Italia sconta decenni di ritardo”.