PUBBLICATO DECRETO GEOBONUS: “PASSO FONDAMENTALE PER IL PARCO CASSARA’ DI PALERMO”

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo che detta le regole per accedere al Geobonus, lo strumento pensato per interventi per bonifiche, contrasto al dissesto idrogeologico e recupero di parchi pubblici che la Lega ha proposto di utilizzare per recuperare finalmente il Cassarà, secondo polmone verde di Palermo chiuso al pubblico nel 2014, quando a seguito di carotaggi furono rinvenute alte concentrazioni di materiali inquinanti poco sotto la superficie del terreno, tra cui residui di amianto.

“Bene il Governo che applica la legge voluta dalla Lega per il ‘Geobonus’ – il commento del senatore Luca Briziarelli, vicepresidente della commissione bicamerale d’inchiesta sugli ecoreati e ideatore del Geobonus – Siamo soddisfatti di questa iniziativa da parte dell’esecutivo, su cui certo non avremmo potuto incidere restando all’opposizione”.

Grande soddisfazione anche da parte della coordinatrice provinciale della Lega Giovani, Elisabetta Luparello, del Commissario Lega Palermo, Alessandro Anello, e del Commissario Provinciale Lega, Vincenzo Figuccia.

“Dopo anni di stallo e attese – commenta Luparello – il progetto di bonifica e riapertura del Parco Cassarà si sta concretizzando. Quello che mi rende davvero fiera è sapere che tutto è partito dalla petizione lanciata dalla Lega Giovani di Palermo. Un problema su cui pesava la mancanza di interventi da parte dell’amministrazione comunale potrà trovare finalmente soluzione”.

“Una bella notizia che ci fa ben sperare sulle sorti del nostro secondo polmone verde – commenta Anello, primo firmatario della mozione presentata dalla Lega e approvata qualche settimana fa all’unanimità dal Consiglio Comunale per impegnare Sindaco e Giunta ad individuare nel Geobonus lo strumento per la bonifica del Parco Ninni Cassarà – Far fronte ad un’esigenza ambientale di questa portata, significa non solo restituire un’area verde alla comunità di Palermo che sta aspettando da diversi anni ormai. Ma significa soprattutto dare un segnale importante nel segno della lotta alla malavita e onorare la memoria di Ninni Cassarà, commissario di Polizia ucciso dalla mafia 37 anni fa e a cui è stato intitolato il Parco”. 

“La Lega dimostra, ancora una volta, di lavorare per risolvere i problemi della città  – ha dichiarato Vincenzo Figuccia, Commissario Provinciale Lega Palermo. Lo ha già fatto nei mesi scorsi  con gli emendamenti approvati in Legge di Bilancio, due milioni di euro per risolvere l’emergenza al cimitero dei Rotoli e quello che ha destinato 40 milioni  di euro  a favore delle comunità di Sicilia, Sardegna, Calabria e Molise colpite dagli incendi dell’estate 2021. Come Lega continueremo a lavorare per dare risposte a cittadini, famiglie e imprese”. 

“Il prossimo passo – conclude Briziarelli – dopo l’approvazione della Mozione in Consiglio Comunale e l’incontro tecnico avuto con l’Amministrazione Comunale, sarà la vera e propria predisposizione del progetto per il quale mi attiverò immediatamente insieme a tutti coloro che hanno dato la propria disponibilità.  Come anticipato, confido che il progetto di bonifica e riapertura del Parco Cassarà diventi il primo di questo tipo in Italia con il coinvolgimento ed il sostegno di Istituzioni, Associazioni di Categoria e Associazioni Ambientaliste”.