FINANZIARIA 2022: “APPROVATO EMENDAMENTO DA 15 MILIONI PER LA CERAMICA ARTISTICA E L’ARTIGIANATO”

“E’ stato approvato l’emendamento che prevede uno stanziamento complessivo di 15 milioni di euro per la tutela e lo sviluppo dell’artigianato nella sua espressione territoriale, artistica e tradizionale nonché per il sostegno e la valorizzazione della ceramica artistica tradizionale e per compensare i maggiori costi energetici. Il provvedimento, che è il frutto di due emendamenti a prima firma Matteo Salvini e Massimiliano Romeo, e che ho sottoscritto insieme ad altri colleghi della Lega, vuole essere un segnale forte di attenzione verso le eccellenze italiane (ed in particolare a quelle legate alla lavorazione della ceramica artistica e del vetro) messe a dura prova dalla crisi economica legata al Covid-19 e dalle difficoltà dovute agli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale. La ceramica artistica è un comparto importante per l’economia di molte regioni italiane, tra cui l’Umbria, e i fondi stanziati permetteranno di fronteggiare questo difficile momento”. Sono le parole del Senatore della Lega Luca Briziarelli, tra i firmatari del provvedimento, che esprime soddisfazione per l’importante risultato, arrivato con il via libera della Commissione Bilancio del Senato nella notte fra lunedì e martedì. “In Umbria, potranno giovare di questi fondi, in particolare le aziende dei quattro Comuni di antica tradizione ceramica: Deruta, Gubbio, Gualdo Tadino e Orvieto, che recentemente hanno dato vita alla ‘Strada della Ceramica umbra’. Una realtà che ho sempre sostenuto sia a livello regionale che nazionale. L’approvazione di questo emendamento è un traguardo importante che sosterrà imprese ed artigiani umbri e italiani. Il Fondo in questione – conclude Briziarelli – scongiurerà il fermo produttivo delle fornaci e, al contempo, tutelerà un marchio di eccellenza nel mondo. L’artigianato artistico e tradizionale reca con sé storia, cultura, ma anche innovazione ed ha la capacità di intercettare contatti con le correnti turistiche e avere interazioni con la struttura industriale del Paese. Il prossimo anno speriamo di veder approvata anche la Legge Collina-Briziarelli dedicata all’artigianato artistico”.

 

LEGGI ANCHE PERUGIATODAY