VOLO, INNALZAMENTO PESO ULTRALEGGERI: “RISULTATO IMPORTANTE, CONTINUEREMO A LAVORARE PER LO SVILUPPO DEL SETTORE”

“Pubblicato oggi in Gazzetta il Decreto firmato dal Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini che approva l’innalzamento del peso a 600 chilogrammi degli ultraleggeri (e 650 chilogrammi per gli anfibi). Esprimo grande soddisfazione per questa importante decisione che recepisce quanto da noi richiesto e che era stato oggetto di un Ordine del Giorno, a mia prima firma, accolto in Senato il 27 ottobre 2020 all’interno della Legge di Delegazione Europea 2019-2020 che impegnava il Governo a valutare l’opportunità, in sede di attuazione del regolamento (UE) 2018/1139, di adottare ogni iniziativa per favorire lo sviluppo dell’industria del volo turistico in Italia”. Sono le parole del Sen. Luca Briziarelli, anche Presidente dell’Associazione “Città dell’Aria”, a margine della notizia dell’approvazione dell’innalzamento del peso a 600 e 650 chilogrammi. “Una decisione importante che si porta dietro grandi vantaggi soprattutto in termini di sicurezza e sviluppo. Il Provvedimento prevede che l’Aero Club d’Italia continui a effettuare operazioni di vigilanza, verifiche e controlli avvalendosi, anche in accordo con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, con l’Autorità Aeronautica (ENAC) e con il Ministero della Difesa, di ditte certificate, di professionisti del settore, di personale reso disponibile dal MIMS e dal Ministero della Difesa o di proprio personale”. L’innalzamento a 600 e 650 chilogrammi era anche uno dei punti presenti all’interno del Disegno di ‘Legge Quadro per la valorizzazione e la promozione del volo da diporto e sportivo e dell’avioturismo’ attualmente in esame in Commissione Trasporti al Senato. “Il Decreto è una risposta concreta alle richieste presentate ufficialmente anche nel corso delle audizioni in Senato da parte di  Associazioni come “Piloti di Classe”, Sindacati come “Aopa Italia” che riuniscono piloti e appassionati, ma anche da soggetti privati che operano nel settore come Avioportolano e da produttori italiani  del settore che rappresentano un’eccellenza a livello internazionale. Il risultato è stato raggiunto grazie anche a coloro che nel corso di questi ultimi due anni, hanno contribuito a riaccendere l’attenzione sul volo da diporto e sportivo e al lavoro portato avanti in collaborazione con il Vice Ministro ai Trasporti, Alessandro Morelli e con il Ministro al Turismo, Massimo Garavaglia che, nell’ambito delle rispettive competenze, si sono da subito spesi in prima persona per sostenere il settore. Il nostro impegno – conclude il Sen. Briziarelli – dopo la costituzione dell’Associazione “Città dell’Aria”, dop l’istituzione del Sava (Sistema aereo di vigilanza antincendio) nell’ambito della Conversione del decreto prevenzione incendi e dopo l’importante traguardo di oggi, proseguirà per raggiungere il risultato del riconoscimento, della valorizzazione e della promozione dell’avioturismo e per il riconoscimento della Giornata nazionale del volo proposta per il 19 di aprile”.