CONGRESSO EUROPEO DI IDROAVIAZIONE: “VALORIZZARE IL SETTORE COME VOLANO SUL PIANO ECONOMICO E TURISTICO”

“Il mare normalmente divide, ma in questo caso unisce per la comune passione e l’impegno per la valorizzazione dell’ idroaviazione che ha portato qui rappresentanti di 14 nazioni.” Queste le parole del Senatore della Lega Luca Briziarelli, a margine del 1° “Congreso Europe de Hidroaviatiòn”, tenutosi a Maiorca.
“Ringrazio la Fondazione Aeronautica Maiorchina per l’invito ufficiale. L’Idrovolante – ha spiegato l’esponente del Carroccio – lega tre dimensioni distanti tra loro: acqua, aria e cielo. Per i piloti è scontato, per chi li osserva è magico, ma non è ‘solo’ una questione di sport, cultura e sociale, si tratta anche di un mezzo di trasporto versatile che può essere impiegato nei collegamenti, nel controllo e nella prevenzione (anche rispetto agli incendi) e per interventi sanitari. Il tutto senza impatto ambientale! Si dice che un chilometro di strada non porti in nessun luogo e che un chilometro di pista porti ovunque, pensate cosa si potrebbe fare in Italia con 8000 km di coste e decine di laghi.”
“Ringrazio il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, che in più occasioni – ha precisato Briziarelli – si è assunto l’impegno di sostenere l’approvazione della ‘Legge quadro per la valorizzazione del Volo da Diporto e Sportivo e l’avioturismo’ che prevede anche il recupero e la valorizzazione delle idrosuperfici storiche e la creazione di nuove, per fare del settore un volano sul piano economico e turistico. Complimenti all’amico Massimo Canzi, che rappresenterà l’Italia nel gruppo di lavoro che sarà costituito a livello europeo.”