DISCUSSIONE IN SENATO SU SOSTEGNO E RILANCIO DELL’ECONOMIA

Il Senatore della Lega, Luca Briziarelli è intervenuto in Senato sul Dl Agosto e in particolare sul sostegno e rilancio all’economia italiana. “Dovremmo dire che non c’è due senza tre – ha esordito in Aula l’esponente del Carroccio – visto che ci sono altri 25 miliardi di scostamento che noi responsabilmente abbiamo votato e che portano il totale a oltre 100 miliardi, ma purtroppo ci ascoltate quando si tratta di votare lo scostamento, ma non ci ascoltate praticamente mai quando si tratta di decidere come utilizzare le risorse, se non per quegli argomenti che sono talmente evidenti che non li si può negare. Peccato allora che il re – ha continuato il Senatore Briziarelli – e anche il conte sia nudo e il bazooka sia scarico. Oggi persino il Presidente del Senato ha richiamato alla necessità di dire le cose come stanno, di dire quello che serve fare. In apertura abbiamo fatto alcuni esempi, grazie agli interventi dei colleghi che mi hanno preceduto e non era possibile non cominciare, come ha fatto il collega Bergesio, dalla situazione che si è creata in numerose Regioni per il disastro causato dai nubifragi, dal maltempo e mi dispiace collega D’Arienzo, ma serve ricordarlo in quest’aula, perché non permette di risolvere, ma serve a ricordarlo ed è doveroso per non essere complici. Ci ha fatto un elenco di tutto quello che non serve, puntuale, ma non condivisibile. E io aggiungo una cosa che non serve fare: inutile dire quanto si stanzierà nel 2031 e non dire perché non si è fatto qualcosa l’anno passato, perché non si sta facendo qualcosa quest’anno […]”.

GUARDA L’INTERVENTO INTEGRALE DEL SENATORE LUCA BRIZIARELLI