VARIANTE SU CASTIGLIONE DEL LAGO, FINALMENTE SI CONCRETIZZA UN’OPERA FERMA DA ANNI

“Esprimiamo viva soddisfazione per la firma del protocollo d’intesa per la realizzazione della variante di Castiglione del Lago alla ex Strada regionale 71 Umbro Casentinese che, con un tracciato di circa 5 chilometri, allontanerà il traffico dalla zona urbana più densamente abitata, con un investimento di quasi 7 milioni e mezzo di euro stanziati dalla Regione Umbria”. Sono le parole del Senatore della Lega, Luca Briziarelli del consigliere regionale, Eugenio Rondini e del Capogruppo al Consiglio comunale di Castiglione del Lago, Paolo Terrosi che ringraziano la “Regione dell’Umbria e l’assessore Melasecche per l’impegno profuso per risolvere questo problema che ricordiamo era fermo da anni”.

“Una data importante per un’opera attesa da moltissimi anni – ha sottolineato l’assessore Melasecche – e che finalmente, grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e del Comune di Castiglione del Lago – potrà essere realizzata. La firma del protocollo rappresenta un passaggio fondamentale per sbloccare un percorso che nel tempo ha subito ritardi e variazioni, con un primo progetto preliminare predisposto addirittura nel 2003, ben 17 anni fa, e ci auguriamo che entro breve vengano completati gli aspetti progettuali e si giunga all’apertura del cantiere. Castiglione del Lago – ha aggiunto – è una città bellissima che merita, e attende da troppo, la realizzazione di una variante stradale che alleggerisca il traffico nella zona urbana e migliori i suoi collegamenti, rendendoli allo stesso tempo più sicuri. Un obiettivo che ci siamo posti con convinzione, con l’auspicio di tornare quanto prima a Castiglione del Lago per l’inaugurazione della variante”.

Per l’opera, la Regione Umbria ha stanziato circa 7 milioni e mezzo di euro (7,402 milioni). Il tracciato, con tre rotatorie, si snoderà nel territorio comunale di Castiglione del Lago, e sarà compreso fra la strada provinciale 454 di Pozzuolo e la strada comunale che connette la ex Strada regionale 71 Umbro Casentinese all’abitato di Piana, in corrispondenza del sottopasso ferroviario esistente. L’approvazione del progetto definitivo è prevista nella seconda metà di agosto; entro fine 2021 attesa l’approvazione del progetto esecutivo e l’avvio dei lavori, se non interverranno ostacoli per attività espropriative necessarie, entro l’estate 2021.

FOTO: AUN